MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Elio e le Storie Tese
Percfest
South A Phoss Cazzate
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0504


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: Sabato 18 aprile 2009 5:11
Oggetto: La torre


BuRp!
Allora? Com'è andato il venerdì 17?

A me benissimo: non è caduta l'adsl, il resto è tutto grasso che cola.
Poi ho visto un bel concertone... i Taberna!
Suonavano all'Askatasuna, qua a Torino, e raramente ho visto tra il pubblico tanta pheega tutta assieme, di fronte a un gruppo in cui c'è uno col flauto traverso.

E, badate bene, non si è trattato solo di quantità e qualità, ottima ed abbondante.
Qua si è trattato di delirio.
Mai prima d'ora avevo visto un numero così ampio di splendide fanciulle ubriache pogare con tanta passione e tanto trasporto, togliersi le scarpe e tirarle sui musicisti in segno di reverenza presidenziale, invadere il palco e ballare assieme al gruppo a cui stranamente la cosa non faceva schifo.
Praticamente impossibile non trombare, in quelle condizioni.
Infatti, all'uscita, tre meravigliose pheeghe ci aspettavano.
"Ma sì - disse una di loro - andiamo a bere qualcosa al Beamish!"

Il giovane Anovex, rivolto a me e all'altro handicappato, disse: "Andiamo anche noi al Beamish?"
Le tre ragazze hanno sentito.
Ed hanno iniziato a CORRERE (giuro!).

Poi però una di loro si è fermata.
Si è voltata verso di noi, che eravamo rimasti fermi ed impietriti.
E ci ha detto: "Avete una sigaretta?"
E tutti e tre: "NO!"

Però Anovex, che è uno che con le donne ci sa fare, ha aggiunto: "Se vuoi ho un cicles!"
Il cicles a Torino è quello che a Milano è la cicca, a Roma la gomma, a New York il chewing gum ed a Roveredo in piano (PN) il masticante.
"Se vuoi ho un cicles!" gli ha detto.
Che romantico.

A quel punto una delle ragazze, che ormai erano a cinque metri da noi, ha risposto: "SE CE L'HAI TIRAMELO!"

Se ce l'hai tiramelo.
Senza esagerare, io credo che questo sia il punto più basso a cui sia mai arrivato un essere umano maaaaskio da quando gli esseri umani maaaaski esistono sulla faccia della terra.
Un umiliazione spietata, totale.
Ti concedo di fare il servo della gleba e di offrirmi un cicles A PATTO CHE TU STIA 5 METRI LONTANO!
Non ti avvicinare, TIRAMELO!

L'ORRORE.
IL DISGUSTO
Lo SCHIIIIIIIIIIIIFO!!!!!!!!
"Porta pure ma non entri!" al confronto è convenienza e cortesia.

Anovex ha provato ad avvicinarsi alle ragazze per offrire loro il cicles... e le ragazze SONO CORSE VIA!!!
Da quella notte, sulla fronte di Anovex è comparsa una scritta indelebile: "FAIL".
Credo che sia, senza ombra di dubbio, un risultato ineguagliabile per un essere umano.

Ma soprattutto... noi sì che ci sappiamo divertire.

Se volete divertirvi anche voi così tanto...
stasera, sabato 18 aprile 2009, vi aspetto tutti al concertone dell'INFINITO ALAN MAGNETTI!
Ore 22, Circolo Vizioso, via San bernardino 34/c, Torino.
E ricordate: chi tira pacco è finito.

Ma ora... cazzeggio!

Un'intera città crolla per una scossa del quinto grado della scala Richter perché, a vostra insaputa, i palazzi, le scuole e gli ospedali sono costruiti alla cazzo?
Sorridete: da oggi sapete a chi dare la colpa!
La colpa è di VAURO! Ricordatevelo!
E un po' anche di Santoro.
www.ilmanifesto.it/archivi/fuoripagina/anno/2009/mese/04/articolo/685/
In Italia NON si disegna.
E, se proprio dovete disegnare, vi ricordo che Berluskoni è alto, magro, giovane ed ha tanti capelli.

Oppure buttate una giornata nel cesso, con il KITTY THROW!
www.juegosdiarios.com/juegos/Kitty-throw.html

Altrimenti, fate come lui: divertitevi!
www.hotsvideos.com/video/1630/Bye-Bye-Balls

Diversamente banane e lampone
www.youtube.com/watch?v=frVBNxMc3lA
(attenzione: non è porno)

A proposito di schifo... osservate questa pubblicità:
images.corriere.it/Media/Foto/2009/04/15/birra_pop.jpg
Un marito in pantofole, seduto sul divano, guarda con terrore quel cesso skifoso di sua moglie, un barile viola che ha il culo più largo di una betoniera.
Se la fate vedere ad una donna, probabilmente vi dirà che il marito ha paura della fatidica domanda: "Caro, come mi sta il vestito nuovo?"
E lui non avrà il coraggio di dirle di no.
Qualunque maaaaaaskio sano di mente, vedendo quella pubblicità, penserà che il marito abbia semplicemente il terrore di scoparsi quello schifo, quello scorfano, quella monnezza umana, quell'aborto della natura che ha lottato contro il tempo ed ha perso...
Comunque, il risultato è lo stesso: lo slogan recita "Take Courage, my friend!" (fatti coraggio, amico!), perché la birra reclamizzata si chiama Courage (coraggio).
Carino, no?

Bene, ora leggete come la pubblicità è stata commentata dal Corriere:
www.corriere.it/cronache/09_aprile_15/gran_bretagna_pubblicita_birra_courage_7b90a242-29bf-11de-8317-00144f02aabc.shtml
"Lo spot censurato dall'Osservatorio sulle pubblicità: si vede un giovane che 'punta' una procace mora.
Il manifesto sembra significare che, una volta bevuta, la birra Courage dà coraggio.
Nel caso del protagonista dello spot, un giovane chiaramente timido e impacciato, potrebbe significare una 'svolta': nel senso che la procace mora alla sua destra potrebbe finalmente accorgersi di lui... "

Ora, lo so che non è necessario essere intelligenti per fare i giornalisti... soprattutto al Corriere.
Ma, davvero, si può arrivare a tanto?
Non in quanto giornalisti, ma in quanto maaaaaaaaaaaaaski.
La fame è davvero brutta per tutti.

Oh, a proposito di intelligenza e cultura... sapete tutti cos'è una ghost, no?
Una ghost è un contenuto che non compare nell'indice.
Nei cd musicali è una traccia in più ed in quelli più bastardi (tipo Elio) è da decriptare.
Nei giochi può essere un livello nascosto (tipo Wolfenstein3d).
Però, prendete un album di foto apparentemente innocuo.
www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/folla-obama/1.html
La galleria è di 14 foto, con i tasti avanti e indietro.
Arrivati alla numero 14, se fate un altro clic tornate alla prima.
Se però a mano mettete l'indirizzo della numero 15... c'è la sorpresina:
www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/folla-obama/15.html

Ed infine... vi lascio con un regalino nerd:
LA SOLUZIONE NAPOLETANA AL PROBLEMA DEI CINQUE FILOSOFI!

Il problema dei Cinque Filosofi è uno degli esercizi più famosi che si studiano in Sistemi Operativi.
È stato inventanto nel 1965 da Edsger Dijkstra (che si legge Dàistra e non Dikìstra) e parla di cinque filosofi che nella vita non fanno un cazzo a parte mangiare e pensare.
I cinque filosofi sono seduti attorno ad un tavolo rotondo, hanno a disposizione in tutto cinque piatti e cinque posate.
Siccome sono handicappati, non mangiano con le mani: per mangiare hanno bisogno di DUE posate a testa... altrimenti niente.
Quindi, i due filosofi che acchiappano per primi entrambe le posate, iniziano a mangiare.
Gli altri tre aspettano.
Se nessuno obbliga nessuno a mollare le posate, due diventano belli grassi e tre muoiono di fame (starvation).
Se i tre mollano le posate e, subito dopo, tutti e cinque ne prendono una a testa e NON la mollano finchè non si libera anche la seconda... tutti aspettano all'infinito e non mangia nessuno (deadlock).
Come fare per evitare tutto ciò?
C'è chi dice che i filosofi devono prendere in mano prima la posata destra e poi la sinistra, tranne uno o due che sono mancini.
C'è chi dice che i filosofi devono mettersi d'accordo e stabilire un ordine logico nel mangiare.
C'è chi dice che i filosofi, semplicemente, dopo un po' di tempo devono smettere di mangiare e mollare le posate sul tavolo, anche se non hanno finito.
Tutte soluzioni valide, che però rallentano il sistema: la soluzione perfetta non è ancora stata trovata... fino al 7 aprile di quest'anno.

La soluzione perfetta è stata scoperta a Napoli, proprio il 7 aprile, in occasione del simposio internazionale "Ripensare la filosofia: rifles­sioni sulla filosofia d'oggi alla luce del congresso mondiale di Seul".
Ecco come i Napoletani hanno risolto, in maniera brillante ed efficace, il problema dei cinque filosofi:
corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2009/15-aprile-2009/bus-trappola-cinque-filosofi-borseggiati--1501187519315.shtml
In altre parole: immagine dell'Italia all'estero: -1000%.

Alla prossima!
MaRoK
(tnx to Gnurluvo/Metallus/Stelio/ZioNe)
www.marok.org


Immagini allegate:


La torre SOCA









< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)