MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Disegni > PAROLACCE



PAROLACCE in formato PNG


Fino al 1995, nell'intera rete del dipartimento di Informatica c'era UNA SOLA CAZZO DI MACCHINA che aveva il drive floppy. Si chiamava Ridge, ci girava Unix, e chiunque si volesse portare a casa quello che aveva scaricato da Internet (o, in generale, quello che aveva scritto/fatto/sboccato a scuola) doveva passare di là.
Come potete immaginare, c'era sempre una coda di chilometri dietro a Ridge... ma questo non era il principale effetto collaterale.
Dovete sapere, infatti, che CHIUNQUE, da QUALUNQUE COMPUTER, IN QUALUNQUE MOMENTO, AVEVA ACCESSO AL DRIVE FLOPPY DI RIDGE. Perciò tutti potevano leggere e copiare quello che la gente aveva sul floppy (giochi o immagini porno), potevano CANCELLARE il contenuto del floppy faticosamente copiato (e parecchi lo facevano, perché era divertente!), oppure potevano AGGIUNGERE AL FLOPPY DEI FILE.
Questo era esattamente quello che facevamo noi.
Però... ok aggiungere file ai floppy degli altri... ma che tipo di file?
Sempre, rigorosamente, parolacce!

All'inizio, cercavamo di fare attenzione a non farci beccare... poi hanno iniziato a farlo tutti, firmando anche le immagini! Così, anch'io ho iniziato a metterci il mio nome sopra: non si incazzava nessuno, perché riuscire ad accedere ai floppy altrui, senza fare danno, era un motivo di vanto.

C'era infine un secondo gioco che si poteva fare con le stesse immagini: mandarle in stampa sulla carta degli altri.
La carta, infatti, bisognava portarla da casa... e le stampanti erano centralizzate, come il floppy di Ridge.
Bene! Bastava adocchiare un tesista, possibilmente nervoso, impaziente ed incapace, di quelli che avevano dato tutti gli esami in quattro anni e, di conseguenza, non avevano mai smanettato su un computer. Bastava che lui mandasse in stampa qualche pagina della propria tesi, per far stampare sulla sua meravigliosa carta un centinaio di copie di un gigantesco "FANKULO!".
Questo secondo gioco però era più rischioso, perché lasciava tracce: lo facevamo sempre fare agli altri handicappati! :)

Le immagini erano centinaia... per ora ne ho trovate solo alcune, ma prima o poi ne salteranno fuori altre! Forse.

fottiti fanculo fanculo stronzo Soka testa di cazzo Yoda




< Precedente | Indice >