MENU:

Marok.org > Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0783


-----Messaggio originale-----
Da: Marok
A: Handicap@wc.net
Data: Martedì 31 dicembre 2019 03:02
Oggetto: Buon Pòrko Felice ed Inutile Venti Venti (49dF)!!!



Cari diversamente figati,
ma benvenuti nell'ultima email del secondo decennio del secondo millennio!
"Decennio" ma anche "novennio", se siete di quelli che il decennio finisce il 31 dicembre 2020: non facciamo discriminazioni, facciamo skifo a tutti!!!

Che dire, non fatemi emozionare... ho vissuto anni MERAVIGLIOSI, FANTASTICI, BELLISSIMI, STUPENDI... e poi niente, mi sono svegliato e ho visto questi.
Yeeeeeeeeeeeeee!!!
Che comunque han fatto anche cose buone: questo mio bel decennio, se appeso a testa in giù, gronda gli umori di teneri animali cotti alla brace, di ottimo alcool, di erba che rende allegri (tipo rosmarino, menta...), di neve d'alta montagna e di mare, sole, pheega e... visto? Così gli anni dieci sembrano meravigliosi: la memoria selettiva è il segreto!
Oppure la droga... o l'Alzheimer.

In realtà, uno dei migliori regali che mi ha fatto questo decennio è un po' di TEMPO per leggere libri!
Toh, vedo l'audience della niusletter che crolla tipo PIL dell'Europa! Capita.
Eppure è così: merito o colpa della mia giovane donna, fin dall'inizio degli anni dieci ho passato svariate ore in treno da solo... ed esistevano ancora i regionali!
Vogliamo spiegare alle minorenni che leggono, copiose, marok.org?
Ma spieghiamolo!

Coi regionali si attraversava l'Italia da un estremo all'altro con le stesse tariffe stracciate che oggi si trovano solo sui bus da terzo mondo della disperazione o condividendo un'auto (tipo BlaBlaCar). Però con la comodità del treno, senza dover prenotare (quindi partendo a cazzo) e senza congelare d'estate o bollire d'inverno, con quel meraviglioso rumore di fondo rilassante che stimolava il farsi i cazzi propri, ma tantissimo!
I treni accumulavano ritardi esattamente come adesso, ovviamente. Però, salendo a Torino, che è capolinea, ci si piazzava in un posto finestrino e NESSUNO aveva l'autorità per farti spostare, appunto perché NON si prenotavano i posti: era un salotto personale.
Fondamentali le cuffie nelle orecchie per evitare che i pochi vicini di posto non scoraggiati dall'aspetto fisico (non vedenti o quantomeno di gusti discutibili!) avessero anche solo l'IDEA di provare a fare conversazione.
E poi c'era il panorama, cazzo: il regionale Torino-Bologna d'inverno, a qualunque ora del giorno e della notte, era una metropolitana che si infilava in un TUNNEL DI NEBBIA ininterrotto per quasi tre ore, da Alessandria a Modena!
Per leggere era meraviglioso.
Di Torino-Bologna ce n'era uno ogni due ore, ma NON esisteva sugli orari: il treno cambiava "codice" a Piacenza, perciò al "Sistema" risultavano due treni diversi con coincidenza zero minuti, quindi NON venivano indicati... ed il treno che entrava nel tunnel di nebbia era ufficialmente un TRENO FANTASMA, che in teoria non esisteva.
E a bordo c'ero io che leggevo libri.
Tutto chiaro?

Oggi che i treni non si bevono tutto d'un fiato ma a piccoli sorsi interrotti e una meravigliosa giovane donna si è trasferita in casa Marok portando in dote un bel tappetino per il mouse di Monkey Island 2, tendo a leggere un cazzo... tranne questa settimana, in cui ho letteralmente divorato "Lo sbiancamento dell'anima" di Rocco Tanica ed è bellissimo!
Soprattutto le pagine in cui si parla di qualcuno che sborra in modo strano.
Scherzi a parte, è davvero una bellissima autobiografia, ve la consiglio!

Nella mia classifica personale di libri e fumetti pubblicati in questi anni dieci, rientrano anche questi dieci in ordine sparso:

"La vita davanti a sé" di Romain Gary
"Cinzia" di Leo Ortolani
"E la chiamano estate" di Jillian Tamaki
"Alle tre del mattino ora italiana" di Diego Finelli
"A volte ritorno" di John Niven
"Tre ombre" di Cyril Pedrosa
"Tecniche di assassinio attraverso i secoli" di Shintaro Kago
"Don Zauker" di Caluri Pagani
"Le strade di sabbia" di Paco Roca.
"Ogni maledetto lunedì su due" di ZeroCalcare (soprattutto per la scena della zattera)

...senza contare le tante meravigliose ore che ho passato sfogliando i grandi classici: Douglas Adams e Milo Manara.
Ma anche Dylan Dog, però solo i prmi 400 numeri: gli altri li leggerò negli anni venti.
Ho volutamente mischiato scrittori, personaggi e disegnatori così da confondere il governo, però di Paco Roca vi consiglio anche il precedente, "Rughe", pubblicato alla fine degli anni zeeeero.
Se conoscete già tutto questo, bravi!
Altrimenti, confidate nelle nostre immense affinità intellettuali e provateli: se li prendete gratis in biblioteca e poi non vi piacciono, vi rimborso io!

Ah, forse non vi ho mai detto di quello che penso di questo decennio per quanto riguarda la musica... vero?
Basta fare come prima: memoria selettiva!
Quindi, è stato un'autentica figata, perché M__nuel ha pubblicato un album di Musicaperbambini con ELIO e ROCCO TANICA!
Ve l'avevo già linkato ma lo linko di nuovo, così, perché è bello:
trovarobato.bandcamp.com/album/alla-fiera-della-fine
Per rivalutare la qualità dell'offerta musicale degli anni dieci, fare così è una valida alternativa a drogarsi... no?

Un'altra piccola grande soddisfazione è stata il "Vero Cofanetto Falso" di Elio e le Storie Tese: quando ormai avevo lasciato ogni speranza, sul Buko si sono materializzati ottimi collaboratori per mettere in ordine l'archivio (cosa che da solo non avrei mai avuto il tempo di fare... e, di sicuro, non con quella grafica!).
Giusto ieri, abbiamo sfornato "The WallAno 2", che contiene gli SCARTI della produzione in studio tra il '99 ed il 2017.
La traccia più illegale è "Al mercato di Bonn", inedita perché il ritornello cita "Tanti auguri a te!" e gli eredi dei diritti della canzone "Tanti auguri a te!", cioè le sorelle Hill, hanno detto SOOOKA!
Quindi, non cantate "Tanti auguri a te!" senza pagare i diritti, mi raccomando... a meno che non stiate venendo a trovarci in galera.
Altre volte, si tratta di scelte discutibili: il testo di "Plafone", nella versione demo, è INFINITAMENTE più bella della versione originale... e vi sfido a sostenere il contrario.
Poi beh, c'è la canzone dello STRONZO di Natale a casa Dj, c'è la bellissima "A Maglie" e c'è il Canto di Capodanno: "Abababubu" (è un testo difficilissimo, ma, se vi impegnate... ce la potete fare!).Ecco qua:www.marok.org/Elio/Dalvivo/falso.htm#thewallano2
Cantatela tutti assieme alle 23:59 della vigilia di Capodanno, cioè stasera, traccia 23.

Una cosa importante, però, lasciatemela dire: adesso che Natale è passato, smettetela di lamentarvi dei regali!
Non è mica una roba facile scegliere un regalo!
Pensate a un maaaaskio armato delle migliori intenzioni che prova a comprare del vestiario per la sua donna e... no, scusate, non conoscete, cambio esempio.
Ok, pensate a un ANZIANO mandato a comprare un VIDEOGIOCO al nipote per Natale: possono succedere tante cose. Se il nonno è Sid Meier, potrebbe venirgli voglia di scrivere il gioco... ma non è questo il caso, me lo immagino più come Gino Bramieri. Quindi, di fronte a richieste del genere, può capitare che il povero nonno Gino vada in leggera confusione, sbagli piattaforma, sbagli versione del gioco, oppure che... al posto di MINECRAFT capisca che deve compare un libro chiamato... MEIN KAMPF!!!
www.scienzenotizie.it/2019/12/27/confonde-minecraft-con-mein-kampf-nonno-regala-libro-di-hitler-al-nipote-4034397
(e dire che il nonno era così contento!)

Sempre a proposito di nazisti, di apriculi e di sorelle Hill, questo è stato il decennio in cui organizzare eventi gratuiti all'aperto è diventato praticamente impossibile.
La mazzata finale l'ha sicuramente assestata la paura degli attentati dell'ISIS (ed il disastro di piazza San Carlo ha fatto il resto), ma in un modo o nell'altro la festa sarebbe finita lo stesso.
Con le nuove norme, non solo è diventato a pagamento il Torino Jazz Festival, ma persino il PercFest di Laigueglia... ed è un miracolo che siano sopravvissuti!
Soprattutto il PercFest.

L'unico modo oggi di organizzare eventi gratuiti a costi ragionevoli sembra NASCONDERSI (in cima alle colline, come facevano i festival che ospitavano i Farinei dla Brigna, o in qualche posto tranquillo in cui la notte non succede mai nessun incidente, tipo alla Cavallerizza Reale).
L'eccezione che conferma la regola è stato l'EverGreenFest alla Tesoriera: non ho idea di come cazzo faccia, ma sopravvive! Una FIGATA di festival nel bel mezzo della città, gratis, senza cagamenti di cazzo di nessun tipo, nessuna perquisizione, massima libertà di foto e registrazioni audio/video, sedie per i veeeekki, prato per i cazzoni!
L'EverGreenFest è stato il vero miracolo di fine decennio.

Del resto, l'essenziale è il rispetto della legge. Siete d'accordo, no?
Per esempio, nel giro di due settimane, si è finalmente deciso che la cannabis light è illegale:
www.ilfattoquotidiano.it/2019/12/16/cannabis-light-casellati-norma-inammissibile-scoppia-la-bagarre-in-senato-scontro-airola-pillon-la-russa-a-senatore-m5s-drogato/5619500/

...mentre quella normale va benissimo, purché sia a chilometri zero:
www.ilmessaggero.it/italia/cannabis_cassazione_italia_legalizzazione_in_casa_news_oggi_28_dicembre_2019-4949620.html

In effetti, un'altra cosa che è andata molto bene in questo decennio è il rispetto per la scienza.
Per esempio, in Pakistan un gruppo di AVVOCATI ha attaccato un OSPEDALE, picchiando i medici (e causando la morte di tre dei loro pazienti!) perché la settimana prima un altro gruppo di medici aveva picchiato un altro gruppo di avvocati ed aveva messo il video su youtube!
www.ilpost.it/2019/12/12/avvocati-pakistan-scontri-ospedale/
(il braccio violento della Legge!)

La scienza, dicevamo, ha sempre più gente che le vuole bene: anche da noi è aumentato il numero di persone che si rivolge ai MAGHI!
È il caso del signor Isaia di Reggio Emilia, che è il capo della rete di spaccio di comune e provincia... non l'ultimo degli sprovveduti, insomma.
Saputo che la polizia lo stava cercando, Isaia è andato dal suo STREGONE, che l'ha reso INVISIBILE!
Questo, almeno, è quanto gli ha detto lo stregone... solo che non l'ha detto alla polizia perché tenesse lo scherzo! Quindi il trafficante, che non usciva di casa da giorni, è uscito di casa... e niente, l'hanno arrestato. Peccato!
www.ilrestodelcarlino.it/reggio-emilia/cronaca/trafficante-droga-invisibile-1.4936119

Sì, scusate la divagazione... la SCIENZA! Parlavamo di SCIENZA!
Dunque, è vero, non abbiamo ancora trovato l'energia rinnovabile sostenibile e pulita, non siamo ammartati su Marte, non abbiamo trovato vita intelligente in nessun pianeta dell'universo (a parte la Terra, che si salva perché ci sono ratti, delfini e superbatteri antibioticoresistenti), non abbiamo risolto il problema del riscaldamento globale e sembrerebbe quasi (ma sicuramente sbaglio!) che alla stragrande maggioranza della popolazione del pianeta non gliene fotta un cazzo, però...
peròperò...
in questo decennio...
abbiamo trovato un animale chiamato Vombato che...
FA LA CACCA QUADRATA!!!
www.focus.it/scienza/scienze/ignobel-2019-vincitori-del-premio-scienza
(grazie a quella ricerca, oggi sappiamo perché! mica cazzi...)

E poi abbiamo Internet!
Di quello che è stato il regalo più bello degli anni '90, oggi è difficile salvare qualcosa... ma io ho tre eccezioni!

La prima è MEGA.NZ: hosting gratuito e potenzialmente illimitato, senza censura di nessun tipo, perché quello che non si può più fare da NESSUNA PARTE si può fare in NUOVA ZELANDA!!!
È proprio grazie ai signori Mega se esistono i file del Vero Cofanetto Falso (non peggiorati da nessuna ricompressione!) e voi li potete scaricare senza password: sapete com'è, con le sorelle Hill in giro bisogna prendere delle precauzioni!

La seconda sono gli amici di ARCHIVE.ORG, che continuano a mantenere la memoria storica di Internet: anche loro sono riusciti a sopravvivere a questi anni... e non dev'essere stato facile. Bravi!
Terrete duro, anche quando mi butteranno giù il sito?
Lo scoprirete solo vivendo!!!

Terzo, più importante, il PORNO.
Continuo a ribadire che il PORNO è L'UNICO GENERE che, dopo gli anni '90, ha davvero BRILLATO DI LUCE PROPRIA, ha fecondato questi anni aridi di madida speranza, ha trovato la sua VERA dimensione nelle nuove tecnologie, ha retto benissimo l'impatto con la grande massa (principalmente di cazzi) ed ha saputo continuamente reinventarsi, giocare e volare in alto con la fantasia! Viva il PORNO!!!
Io sono SICURO che, tra un secolo o due, l'unico fenomeno espressivo di quest'epoca che NON butteranno nel CESSO sarà il PORNO!!! E, anzi, invidieranno serenità, disinvoltura, innocenza, creatività e fantasia delle nostre litrate... e penseranno alla nostra epoca come ad un'epoca felice, GRAZIE al PORNO!!!
Scusate, non l'ho ancora scritto abbastanza volte: PORNO!!!

(immagino quelli che, arrivati al terzo paragrafo, alla parola "libro" hanno iniziato a scrollare velocemente fino ad arrivare qua... ciao!)

Grazie alle statistiche dei SITI PORNO, dicevamo, si conoscono anche le parole chiave di chi ha ricercato il porno in Italia attraverso i canali ufficiali:
www.rollingstone.it/pop-life/merry-xxxmas-litalia-e-tra-i-10-paesi-piu-attivi-su-pornhub/492647/
Sono molto contento di quel "romantico" al terzo posto dopo "lesbiche sforbiciata" e "sborrate enormi" e prima di "sborrata faccia". Ha quel nonsoché.
Poi, boh, mi hanno detto che nell'Internet del 2019 la maggior parte del porno non si consuma navigando su un sito... ma io non ci credo.

Per quanto riguarda il NON PORNO, invece, mi piacerebbe che il secondo decennio del secondo millennio fosse riassunto da TRE soli video!

Tutto ha avuto inizio con le MUCCHE: "Cows cows and cows" di Cyriak!
www.youtube.com/watch?v=FavUpD_IjVY
(so benissimo che in realtà è degli anni zero, ma Cyriak l'ha salito su jutùb il 16 luglio 2010)

Poi ci hanno rubato i colori:
www.youtube.com/watch?v=D2wDp4ammUU

...ed infine, "BUON 2020!" del genio poeta Domenico Bini:
www.youtube.com/watch?v=01HT1D_PWgk

In mezzo, nulla.
Sarebbe bellissimo.

Ma adesso, basta pensare al passato: sta per iniziare il 2020!!!È il 49dF: mica cazzi!!!
Come sarà quest'anno? Chi lo sa? Sorpresa!
Permettetemi però un paio di consigli per evitare figuracce.

Primo: NON DITE che le minorenni non ricordano le LIRE perché erano troppo piccole, perché NON È VERO! È semplicemente che... NON ERANO ANCORA NAAAAAATE!
Infatti, se siete nel 49dF, le diciottenni sono del 2002.
(Torri Gemelle? G8 di Genova? Made in Japan? Ciaoweb? Puff!).

Secondo: vi ricordo che l'espressione "MEZZO SECOLO FA" punta agli ANNI SETTANTA.

Controllate con la calcolatrice... e poi bevete un bicchiere di qualcosa di buono, perché qualunque cosa abbiate fatto negli anni settanta...
l'avete fatta...
MEZZO SECOLO FA!!!

Ci siete ancora? Bravi!

Il 2020 non sarà un anno qualunque: è l'anno cantato dai Timoria, 25 anni in anticipo su Domenico Bini, con quel bellissimo video in cui il tipo si faceva le SEGHE navigando di PORNO col JOYSTICK!
www.youtube.com/watch?v=cdg30Yojqho
Subito nella tracklist di Capodanno, con Domenico Bini e Abababubu!

Il 2020 è anche l'anno di tanti bei film ambientati nel futuro.
Sono davvero troppi per nominarli tutti... quindi ho stilato la mia personale top five:

Edge of Tomorrow (Senza domani)
it.wikipedia.org/wiki/Edge_of_Tomorrow_-_Senza_domani
(gente che viaggia nel tempo e si ritrova sempre e comunque nel 2020, però si piazza molto bene sulla classifica di "Rotten Tomatoes" del 2014)

G.I. Joe (La nascita dei Cobra)
it.wikipedia.org/wiki/G.I._Joe_-_La_nascita_dei_Cobra
(vincitore del "Razzie Award" per la PEGGIORE attrice non protagonista del 2010!)

Stealth Arma Suprema
it.wikipedia.org/wiki/Stealth_-_Arma_suprema
(è risultato uno dei peggiori flop del 2005, la produzione ci ha rimesso la cifra record di 59 milioni di dollari)

Mission to Mars
it.wikipedia.org/wiki/Mission_to_Mars
(il regista De Palma ha ottenuto una nomination ai "Razzie Awards" nel 2001 come peggior regista, ma purtroppo è stato sfigato: ha perso)

Voyage to the Prehistoric Planet
en.wikipedia.org/wiki/Voyage_to_the_Prehistoric_Planet
(sembra il vero capolavoro: è l'adattamento di un film sovietico del 1962 ed il regista americano, Curtis Harrington, si è firmato "John Sebastian" perché si VERGOGNAVA di mettere il suo nome là sopra. Alex Cox ha definito quel film "un atto di CANNIBALISMO al cinema"... lascio a voi l'interpretazione)

Dai, basta film, sta per finire il decennio!

Mi sembra il momento giusto per concludere questa niusletter così com'è iniziata: parlando di viaggi in treno!

Desidero ringraziare le Ferrovie per tutti i progressi che hanno fatto in questi anni per noi umili viaggiatori, per la soppressione dei regionali Torino-Bologna, per i finestrini che non si aprono più, per l'abolizione dei biglietti chilometrici, per i biglietti dei regionali con la data, per l'obbligo di prenotazione del posto, per la riduzione delle corse, per l'aumento dei prezzi, per i gate alla Stazione Centrale di Milano, per la progressiva disintegrazione dei posti a sedere nelle stazioni, ma solo quelli gratis, perché se ti vuoi sedere vai al bar, no? Basta che ti prendi un caffé, costo minimo un euro e cinque centesimi... e NON hanno resto!
Quasi dimenticavo, grazie anche per l'immensa carica di umanità e simpatia del personale, soprattutto quando annuncia gli scioperi a sorpresa, durante la gravissima "emergenza neve" (cioè, quando nevica).

L'anno scorso vi avevo linkato questo video dell'amico Zillo di Cremona dedicato a Trenord, ricordate?
www.facebook.com/10218144007261876/

Per quest'anno, rilancio con The Cloverhearts!
CANTIAMO TUTTI ASSIEME L'INNO CELTIC PUNK DI TRENITALIA:
www.youtube.com/watch?v=kGU56i_qqzk

...e vi ricordo che entrambi sono illegali: non è consentito scattare foto in treno, figuriamoci video! Soooooooooooka!

Dai, cazzo, adesso devo davvero andare che mi sta per finire il decennio!
Però, lasciatemi lasciarvi con alcune delle parole contenute all'interno del libretto cartaceo dell'album "2020 Speedball" dei Timoria:

"Costruitevi una cantina ampia, spaziosa, ben aerata e rallegratela di tante belle bottiglie, queste ritte, quelle coricate, da considerare con occhio amico nelle sere di Primavera, Estate, Autunno e Inverno sogghignando al pensiero di quell'uomo senza canti e senza suoni, senza donne e senza vino, che dovrebbe vivere una decina d'anni più di voi".
(Giacomo Bologna dell'enoteca Braida, Rocchetta Tanaro, AT)

Ringraziamo anche il grafico di "2020 Speedball" dei Timoria per l'allegato!

Ok, per questo decennio è davvero tutto.
Vogliate bene agli anni dieci e ricordate le cose belle!
Vogliatevi bene negli anni venti e circondatevi di cose buone e belle!
Alla prossima, in un altro decennio!
MaRoK
(tnx Frash/Ivan Piombino/Manila/Mandingo/Nervo)
www.marok.org


Immagini allegate:





Buon 2020!


< Precedente Torna all'indice Successiva >

Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)