MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Elio e le Storie Tese
Percfest
South A Phoss Cazzate
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0455


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: Domenica 23 marzo 2008 5:10
Oggetto: Easter what you want



Cari diversamente amanti delle festività tradizionali, ma ciao!
Come già disse l'olandese Jakob Roggeveen nel 1722, siamo giunti in quel di Pasqua!
Evviva!!!

Se vi state chiedendo se in questi giorni ho scritto il programma per mandare le email multiple, la risposta è ovviamente: NO!
E comunque, anche se la risposta fosse stata sì, non ho mai detto che ve l'avrei passato!

A quanti mi hanno dato dell'ignorante perché avevo scritto che i riceventi delle email leggono il campo ccn, rispondo SOKA.
I riceventi LEGGONO gli indirizzi del campo ccn.
Se VOI non potete leggere il campo ccn sono un po' cazzi vostri.

A quanti tra poche ore affronteranno le lagne di parenti, vecchi e/o rompicoglioni, va invece la mia più sincera comprensione.
Pochi ci pensano, ma i momenti peggiori per un fancazzista si hanno quando gli altri non lavorano: le feste.
Sì, sono proprio i giorni di FESTA quei cazzo di giorni in cui il LAVORO smette di sottrarre ai rompicoglioni il tempo di rompere i coglioni!!!
PiombinoKastrox.

Il grave poi è che queste ore buche vengono affrontate dai rompicoglioni con gli stessi livelli di frenesia, stress ed iperattività con la quale affrontano una loro cazzo di giornata lavorativa.
Sveglia all'alba, telefonate di auguri per rompere i coglioni. Ma io non rispondo e dormo, perché stacco la suoneria.
Poi colazione e visite per rompere i coglioni. Ma io non rispondo e dormo, perché stacco anche il citofono. Anni fa ho fatto fare l'interruttore apposta, 20 euro ma li vale tutti.

E poi, all'una, il cazzo di pranzo di Pasqua.
A cui chiaramente vi hanno invitato.
Andare o non andare?
La risposta non è così semplice: il pranzo di Pasqua dura generalmente un paio d'ore, è a tutti gli effetti un lavoro e come tale va considerato.
Per un buon pranzo con i parenti occorre:
  • Vestirsi da coglioni. Come a lavoro.
  • Fare finta che le persone che avete di fronte siano simpatiche e, quando parlano, sorridere. Tantissimo. Come a lavoro.
  • Inventare palle in tempo reale per rispondere ad ogni domanda che riguardi la vostra vita privata. Come a lavoro.
  • Controllare che tutte le palle inventate non siano verificabili. Il posto in cui lavorate dev'essere lontano, la vostra ragazza una tipa bellissima che vive ancora più lontano, con lei però non farete mai sesso prima del matrimonio perché siete bravi ragazzi. E poi occorre attribuire a tutte le associazioni in cui dite di fare volontariato sigle impronunciabili, così come per i master presi all'estero. Come a lavoro.
  • Fare finta che le cose di cui parlano gli altri siano realmente importanti e, quando vi siete fatti un'idea, uniformare le vostre opinioni alle loro, concludendo, se serve, con "La famiglia prima di tutto!", "Galera per uno spinello!", "Di notte si dorme, di giorno si lavora!", "Viva Berlusconi!", "Viva il Papa!", "Viva il Duce!" e "Padania libera!". Come a lavoro.
  • Ostentare accondiscendenza e gratitudine per tutti i consigli che vi vengono dati per il vostro avvenire. Come a lavoro.
  • Cercare di dimostrarvi indispensabile al mondo ma COMPLETAMENTE INUTILE a chi avete di fronte. E, soprattutto, indaffaratissimo. Come a lavoro.
Quest'ultimo punto è il più importante: loro puntano al vostro tempo, perciò dovete apparire inutili.
Se vengono a sapere che sapete venire (bella quest'inversione di verbi, no?) a capo di ogni possibile problema informatico, il vostro lavoro non si concluderà col pranzo di Pasqua, ma si protrarrà all'INFINITO.
Infatti, nell'anno 2008 anche i vecchi rompicoglioni hanno il computer! E, se non ce l'hanno, se lo vogliono comprare. Per farci? Ovvio, rompere i coglioni!
E, credetemi, voi sarete fottuti.
A vita.
Perciò, MAI vantarvi delle poche cose che sapete fare bene, se sono utili: inventatevene altre, di non verificabili e, soprattutto, di INUTILI.
Il fancazzismo è scienza.

Quindi, rispettando scrupolosamente tutti i punti sopracitati, il lavoro "pranzo di Pasqua" è da evitare o no?
Per rispondere a questa domanda, occorre stimare il rapporto guadagno/fatica.
Stimando in 30 euro l'ora il valore soglia sotto il quale non vale la pena muovere nemmeno mezzo dito, stimando la durata del pranzo in due ore circa (un orario di lavoro giornaliero tuttosommato accettabile), il bilancio diventerà positivo se tutti i parenti, sommati, cagheranno fuori almeno 60 euro.
Un rischio... come tutti gli affari d'altronde... se cagheranno di meno avrò buttato una giornata nel cesso.
Infatti in queste ore ci sto ripensando... ma ormai ho detto sì.
E quindi, domani mi tocca lavorare.
Compatitemi.

Se sul mio server funzionasse quel cazzo di Polygen, avrei giusto due o tre idee da buttare giù sull'argomento... ma c'è sempre tempo, non è ancora il 2001!
E prima... devo scrivere il programma che manda le email! ;)

Ma ora cazzeggio!!!

Buttate una giornata nel cesso!
minijuegos.com/juegos/jugar.php?id=6416

Sapete cosa dicevano i Subsonica? Istantanee!
www.blingit.us/blog/2008/02/27/pictures-taken-just-at-the-right-time/

L'ultimo capolavoro di Paolo Chiavator: "Ho voglia di tette"
www.youtube.com/watch?v=bdChRhpmlLs
(tra l'altro, il sottofondo è quella merda che Tiziano Ferro ha plagiato da Ligabue... epico!)

Qualche giorno fa ho messo sul mio canale youtube quello che considero il video più trash che io abbia mai visto mai!
Si tratta di "Gellato el Chocolato" ed è la "cover" di Gelato al cioccolato, canzone di Pupo già trash in partenza che un handicappato chiamato Patrick Leonard ha traslitterato in inglese.
Per quelli che non l'hanno visto l'altra volta, l'indirizzo è questo:
www.youtube.com/watch?v=eZELs-CcjAc

Ecco, il punto però è un altro: dai vostri commenti ho scoperto che c'è su Internet un vero e proprio filone di video in flash OSCENI con le parole traslitterate.
E tutto ciò è meraviglioso.

Il genere si chiama "Misheard Lyrics".
Oggi ne ho visti parecchi, in un paio di casi rasentiamo l'arte più pura.
Il primo che merita è "Smells like teen spirit" dei Nirvana (che, per i teenager di adesso, si possono definire come "gruppo storico degli anni 90")
www.youtube.com/watch?v=O1-NZWtTJYI

Il secondo è "Wishmaster" dei Nightwish
(il testo è migliorato un casino! :D)
www.youtube.com/watch?v=gg5_mlQOsUQ

...ma girando a cazzo ne trovate sicuramente altri che meritano!

Altrimenti, se non avete un cazzo da fare, fate schiantare il Metrò di Milano!
Tanto chissenefotte...
www.o-zoners.com/metro.asp
(attenzione: non è porno!)

La serie a cartoni più idiota che abbia mai visto: Tiny Plaid Ninja!
www.spinnerdisc.com/TPN.html
(attenzione: non è porno!)

Volete sentire tre persone sconosciute che suonano da Dio?
Allora ascoltate i Bermuda Acustic Trio!
www.youtube.com/watch?v=N20WpRo07wc
(attenzione: non è porno!)

Ed infine... buone notizie dall'oriente: un sogno diventa realtà.
Quante volte avreste voluto valicare la quarta parete del vostro televisore per schizzare sborra sulle tipe che leggono il telegiornale?
Be', in Giappone si può fare.
Una nuova legge consente al pubblico di una qualunque emittente tv di entrare in studio in qualunque momento e sborrare in faccia alla giornalista, in diretta nazionale, mentre legge il TG.
Il Giappone è un grande paese...
Ecco la registrazione del TG di ieri sera:
www.youporn.com/watch/225

Alla prossima!
E, naturalmente... AUGURI! ;)
MaRoK
(tnx to Choolaudia/Daniele/Kombatt/Matricola2008)
www.marok.org


Immagini allegate:


Buona Pasqua 2008









< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)