MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0164


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: mercoledì 9 luglio 2003 14.52
Oggetto: Una Pepsi dopo il coma



Un uomo si sveglia dal coma dopo 19 anni.
"Terry Wallis, caduto in un sonno profondo a seguito di un incidente avvenuto nell'84, si è svegliato improvvisamente chiedendo una Pepsi."

Fonte:
www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,183653,00.html

E voi?
Cosa chiedereste dopo 19 anni di coma?

"Scusi infermiera, potrei avere un pompino?"
"Il nuovo Papa è per caso un certo Berlusconi?"
"Sono tornati di moda gli orologi con la calcolatrice e le scarpe con lo strap?"
"A che punto è il Ponte di Messina?"
"A che punto è la metropolitana di Torino?"
"Scusi infermiera, perché porta il velo? Ha per caso vinto il signor Bin Laden?"
"Scusi infermiera, sa mica se è uscito il dvd di Elio e le Storie Tese? Come? Cos'è un dvd? Be', è una cosa tonda che si usava negli anni... ok, fa niente, lasciamo perdere! Piuttosto... ha mica qualcosa dei Jalisse?"
"Scusi infermiera, lei è giovane e probabilmente non lo sa, ma nell'anno 2003 era di moda che le infermiere andassero in giro nude... ora, il fatto di vederla vestita mi crea un grande shock... si spogli o farò un reclamo alla direzione!"

Eh sì, chissà come sarà il mondo tra 19 anni!
Ci si accoppierà ancora? Mah... chi lo sa!
Magari la scienza evolverà al punto di far riprodurre persino i nerd... e senza fare backup!!!

A proposito di miracoli... qualche giorno fa ho comprato la nuova macchina foto.
Aléééééééé!!!

Ho letto con attenzione i vostri suggerimenti... e ho fatto tutto il contrario: sono rimasto sulla pellicola!
Nulla contro il digitale, ma ho ancora l'ambizione di poter decidere quando cazzo scattare una foto anziché aspettare che mi cresca la barba... e, a quanto pare, nell'anno 2003, con le digitali è davvero impossibile.

Sono andato da Marvin, in via Lagrange, che è uno dei pochi posti a Torino in cui c'è l'omino che risponde... e, certo, non necessariamente è un bene: all'inizio mi ha detto, come tutti gli altri, che, per fare le foto notturne, "LE COMPATTE SONO TUTTE UGUALI!". Gli ho spiegato molto gentilmente che era una testa di cazzo... siamo diventati amici.
Visto che non c'erano clienti (era l'una e mezza), ci siamo messi a provare le macchine fotografiche insieme, o meglio, a provare i tempi di esposizione delle varie macchine... e la sua curiosità si è accesa: ha visto che tutte le Nikon compatte che aveva in negozio non superavano il mezzo secondo di esposizione e quindi, nonostante fossero le più care, erano tutte quante delle merde. Le Pentax erano una via di mezzo, le Minolta un po' meglio, ma solo alcune superavano i sei secondi... ed ecco spiegato il motivo per cui i panorami notturni con alcune compatte vengono così bene, con altre sono una merda.
Gli ho chiesto se aveva una Minolta come la mia vecchia, ma purtroppo era fuori produzione... così ne abbiamo cercato una simile.

Ho avuto così il mio primo shock: di tutte le nuove macchine a pellicola, di tutte le marche, NESSUNA ha più la MACRO (sarebbe la foto a distanza ravvicinata, con la messa a fuoco preimpostata sulla lunghezza della cordicella che lega la macchina al collo), ed è un vero peccato perché ci ho fatto delle foto grandiose. Mi mancherà.
Alla fine, ho comprato la macchina foto che più assomigliava a quella che avevo prima: è una Minolta Riva Zoom 140.
Lo Zoom è migliorato (140mm, corrisponde a 4x per le digitali), il prezzo è accettabile (259 euro), le dimensioni sono perfette (entra comodamente nella tasca dei pantaloni ed è anche molto leggera) e, da quel poco che l'ho provata, mi sembra che lo scatto sia sempre istantaneo: non ho riscontrato attese, nemmeno col buio ed a pieno zoom (che per la messa a fuoco è la situazione peggiore).

Però c'è un però: quello che davvero mi manca, oltre alla macro, è il tasto "infinito", cioè quella cosa che mi permette di bloccare su infinito la messa a fuoco, per evitare che la macchina si concentri sulle teste del pubblico quando il soggetto è sullo sfondo.
Mi consolo pensando che la Nikon ce l'aveva e NON funzionava.
Comunque, ho fatto qualche foto con un rullino da 12 a 400 asa e mi sembra che nessuna foto sia venuta buia o sfocata... anzi, mi sembrano belle nitide e luminose!

Quindi? Figata o pacco?
Beh... lo sapremo dopodomani (venerdì 11): concerto di Elii e Toto al Palastampa di Torino!!!

(tanta nostalgia dei concerti a Collegno e alla Pellerina... sigh!)

Col culo che ho, la macchina foto riesco a SFASCIARLA nel POGO!
A colpi di Pepsi.

Ma sì, intanto ho finalmente scoperto data e ora della mia discussione della tesi:
martedì 15 alle ore 9.

ALLE 9!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mi fanno venire alle 9 per poi magari passarmi a mezzogiorno, perché l'ordine è random.
MA VAAAAAAAFFANCULO!!!!!!!!!!

Boh, se qualcuno di voi è così pazzo da alzarsi alle 9 meno qualcosa per andare a sentire un quarto d'ora (al massimo) di supercazzole, troverete la facoltà di informatica in via Pessinetto 2, Torino, di fianco all'ospedale delle malattie infettive (e buona sars a tutti!).
Non ho ancora iniziato la presentazione che dovrò proiettare martedì, ma ho già pronta la maglietta.
La trovate in allegato, l'ho già indossata ieri per andare a parlare al professore... un successone!
Anche perché il prof non c'era.
(tra l'altro, lo sfondo qualcuno di voi se lo ricorda di sicuro...)

Alla prossima!
MaRoK
(tnx to Radiogladio&ZiaChee)
www.marok.org


Immagini allegate:




Io prendo l'88





< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)