MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0143


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: lunedì 17 marzo 2003 3.45
Oggetto: L'incuBata



Amici ma soprattutto amiche dell'handicap,
come va la vitaccia?
Io tutto bene, sto incubando il morbillo, non mi posso lamentare.

D'altronde handicap chiama handicap, non c'è da stupirsi se son finito in gruppo di laboratorio con valdostano che ogni mattina per arrivare a lezione si alza alle SEI, si spara DUE ORE di treno fino a Torino e poi TRE QUARTI D'ORA A PIEDI dalla stazione al dipartimento (anche in pieno inverno) perché è DIVERTENTE.

"Ma non ti becchi un accidente?"
"Ma va', sono abituato... sempre meglio che in pullman!"
"Boh... vabbe', quando ci troviamo per fare il lavoro?"
"Io studio solo DI MATTINA, il più presto possibile!"
"Ma... non dicevi che ci metti due ore di treno a venire a Torino?"
"Beh sì, ma è meglio alzarsi alle SEI che tornare a casa alla sera..."


Insomma, a due giorni dall'esposizione, il valdostano è arrivato a casa mia alle undici del mattino, perché gli avevo chiaramente detto che prima non gli avrei mai aperto.
"Fa un po' caldo qua!" ha osservato una volta salito.
Quando la gente di montagna imparerà che la RAZZA UMANA in CASA tiene ALMENO 20 gradi???

"Be', se vuoi apro la finestra..."
"No no, A TORINO NON MI FIDO!!!"

Ha ragione, chissà perché hanno costruito le finestre a Torino?

Alla fine tutta la parte incasinata l'aveva scritta lui, perciò decisi salomonicamente che se la sarebbe anche esposta.
Lui annuiva soddisfatto... viva l'handicap!

Il giorno dopo, vigilia dell'esposizione, mi sono svegliato di buon umore, non era neanche mezzogiorno... ma c'erano già tre messaggi sul telefonino.

"Ciao, questo messaggio è partito nel 2034 avanti Cristo da Alpha Centauri alla ricerca di una forma di vita intelligente. Se è arrivato a te ha fallito!"
"Ciao, lo sai che è stato dimostrato che tutte le persone sessualmente impotenti scorrono gli SMS usando il pollice?"
"Ciao, domani non posso venire ad esporre, ho il morbillo!"


Indovinate qual era il suo.

Nonostante l'ora, riuscii a considerare tre fatti:
  1. Il giorno dopo avrei dovuto esporre DA SOLO ad una classe di nerd un lavoro del quale non sapevo assolutamente un cazzo.
  2. Un portatore handicappato di morbillo era stato una mattina intera in camera mia.
  3. Il MORBILLO!!!!!!!!!!!!! Io non ho mai fatto il morbillo!!!!!!!!!!!
Il giorno dopo sono arrivato a scuola in leggero anticipo, con la cartella piena di materiale didattico da distribuire a tutti quelli che entravano: SETTIMANE ENIGMISTICHE, DYLAN DOG, RATMAN, MANGA, fumetti assortiti...
"Dovete avere qualcosa da fare mentre parlo no?"

Il pubblico sembrava soddisfatto dell'iniziativa.
Poi iniziai ad esporre e nessuno di loro sembrava notare che tutto quello che stavo dicendo non avrebbe cagato un senso logico nemmeno a strizzarlo, sbudellarlo e tritarlo sotto uno spaccapietre.
Di avviso un po' diverso l'insegnante: "Scusi ma... o io non ho capito, o lei ha omesso qualcosa, ma a me sembra che tutti i suoi algoritmi NON SERVANO ASSOLUTAMENTE A NULLA..."

"Ah, quella che sto illustrando è solo una SEMPLIFICAZIONE a SCOPO DIDATTICO..."

A questa frase avevano riso anche i muri e i cessi, e probabilmente solo grazie alla loro intercessione la relazione è stata approvata... ad aprile potrò accedere all'orale.
Un altro punto a favore dell'handicap!
Ora non mi resta che il morbillo, e potrò vivere felice e contento.
Che vita di merda!
Alla prossima!
MaRoK
www.marok.org


Immagini allegate:




Ispezioni ONU





< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)