MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0127


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: venerdì 3 gennaio 2003 3.08
Oggetto: Tiramisù



Ma ciao!!!
Com'è andato il Capodanno?
Il mio è fluito secondo le più rosee previsioni!

Primo rapporto orale del 2003 consumato poco dopo la mezzanotte, quando una tipa ci ha detto: "Scusate, dov'è corso Vinzaglio?" Eravamo in corso Vinzaglio. Il nostro pilota non ha saputo risponderle. Peccato.

Prima spesa del 2003, il guardaroba dell'Hiroshima. Killer voleva lasciare le giacche in macchina, ma ci siamo opposti, perché bisognava fare un minuto a piedi e si CONGELAVA.

Primo rapporto fisico del 2003 consumato all'Hiroshima: una tipa completamente bevuta e fumata aveva deciso di ingannare la serata buttandocisi addosso a tempo di rockreggaepoppunkposseequant'altro passava il convento. Praticamente, un miracolo!

È andata avanti così un po', per la nostra gioia, finché l'amica che stava con lei e aveva ancora un barlume di lucidità non ha provato a spiegarle che in fin dei conti non incarnavamo proprio il massimo ideale di bellezza maschile così come descritto nei canoni classici dell'estetica. Purtroppo la musica era troppo alta per comunicarglielo verbalmente, così ha pensato bene di renderla partecipe del concetto a gesti: ci ha indicato e contemporaneamente SI È FICCATA DUE DITA IN GOLA. Solo allora l'altra ha capito e, scoppiando a ridere, se n'è andata. Ma in fondo anche questo è amore.

Abbiamo deciso che era il caso di berci sopra, e al bancone mi son trovato come barman un mio compagno delle elementari. È stato un'incontro entusiasmante, non ci vedevamo da secoli! Mi ha fatto pagare lo stesso.

E va be', siamo rimasti lì a ballare il rockreggaepoppunkecc... fino alle 6, quando finalmente ci siamo incamminati verso la cara vecchia macchina di Killer.
"Beh... dai - dice Killer - Poteva andare PEGGIO..."
Giriamo l'angolo, che in fondo è un po' una metafora del cambiamento, un constatare come col nuovo anno molte cose fossero davvero cambiate. Una nuova luce illuminava la nostra vita, la nostra essenza, il nostro corpo, persino la macchina aveva subito una trasformazione: fuori c'era un VETRO in meno, dentro una PIETRA in più.

Ebbene sì: a KILLER gli avevano SFASCIATO IL VEEEEEETRO DELLA MAAAAAAAAACCHINA a PIETRAAAAAATE!!!

Naturalmente, la prima cosa che ho fatto è stata farci una foto:
www.marok.org/Arte/Foto/Cap03/cap03b.jpg
(mentre Killer di fianco bestemmiava).

Il viaggio verso il 2003 iniziava nel migliore dei modi.

Purtroppo non avevano fottuto niente.
Avrebbero fottuto le nostre giacche, se le avessimo lasciate in macchina come diceva Killer... e invece niente, peccato. Non avevano fottuto nemmeno la bottiglia di spumante da 2 euro comprata allo SMA che nessuno di noi aveva avuto il coraggio di bere... siamo stati costretti a riportarcela a casa, seduti su cocci di vetro e con l'aria gelata che cercava di perforare ciò che rimaneva del nostro giovane corpo, ignorando che il nostro handicap resiste tenacemente all'aggressione di qualunque agente esterno. Figa compresa.

Il Capodanno sembrava già perfetto, in tutte le sue forme e colori, ma a questo punto occorreva raccogliersi in silenzio per celebrare la condizione umana del giovane Joco, reduce dal SUO capodanno. Per quest'anno aveva deciso: "Mi affitto una casa in montagna!"

Eh sì, dopo l'esperienza in Sicilia con la casa col tetto spiovente all'incontrario e l'avventura in terra di Sardegna dove si è trovato a tu per tu col FRIGORIFERO A GAS, quest'anno ha riprovato la fortuna con una bella baita in montagna. Stranamente era in mezzo al nulla, alimentata con un generatore a 3Kw (o accendeva la luce o accendeva il riscaldamento), con il cesso esterno (1 metro di neve) e senza ovviamente alcun contatto con la civiltà (nè radio nè tv nè telefono). Una volta esternate le sue rimostranze a chi gliel'aveva affittata (a peso d'oro), questi gli ha risposto: "EH, LA MONTAGNA È SACRIFICIO!"

Boh, vi saluto, sto per andare dal tipo della baita a farmi autografare una sua foto, è diventato il mito della mia vita! Se ne volete anche voi una fatemi sapere! :)

Nel frattempo tiratevi un po' su, come mostrato nell'allegato (by Ostrepione :D), e ricordate: -364 al prossimo Capodanno!!!!!!!!!!



MaRoK
www.marok.org


Immagini allegate:




Happy new year





< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)