MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Disegni > La maglietta per Joco



LA MAGLIETTA PER JOCO


(Venerdì 5/4/1996)

La maglietta per Joco




Abbiamo regalato questa maglietta a Joco dopo avere superato l'esame di Sistemi1.

Il motivo? È una lunga storia... ma tanto non avete un cazzo da fare.
L'esame era diviso in tre parti: uno scritto, un orale, un laboratorio.
  • Lo scritto l'abbiamo direttamente copiato da Joco. Tutti. Solo che noi l'abbiamo passato e Joco è stato SEGATO. Motivo? Nella fretta di ricopiare in bella, Joco ha scritto in modo "impreciso" il risultato del primo esercizio. Quello corretto era A B C D (con una riga sopra ogni lettera, cioè A negato B negato C negato D negato). Lui invece, per fare in fretta, ha tirato una riga continua: ha scritto ABCD, pensando che fosse la stessa cosa. Come sicuramente tutti sapete, negare ABCD è diverso da negare singolarmente A, B, C e D. Tutto chiaro? Certo, scusate se ho dubitato. Quindi Joco ha fatto un errore puramente grafico, che gli è costato l'annullamento del primo esercizio. Tutto il resto del compito, però, era giusto! Quindi, Joco avrebbe dovuto prendere 30, perché il voto massimo era 36/30 e l'esercizio valeva sei punti. Il problema è che tutti gli esercizi dopo si basavano sul risultato del primo! Quindi, PER PASSARE L'ESAME, JOCO AVREBBE DOVUTO SBAGLIARLI in maniera COERENTE col risultato del primo. Invece li aveva fatti tutti giusti. Perciò, Joco è stato SEGATO. Quando Joco ha provato a spiegare le sue ragioni, il prof gli ha risposto: "La vita è ingiusta!".
  • Il laboratorio era un lavoro di gruppo. Era lungo, faticoso e difficile. Eravamo in DIECI nel gruppo. ED HA FATTO TUTTO JOCO. DA SOLO!!! Nichel ed io andavamo a scuola a PRENDERLO PER IL CULO mentre ci faceva il laboratorio: "Vai avanti, ciuccio, vai avanti! Bastone, carota, bastone, carota!". Mandingo arrivava ogni mattina alle otto per scaricare giochi da Internet, perché a quell'ora la rete andava veloce, e per fare spazio alla sua merda CANCELLAVA i file di Joco, mandandogli spesso a puttane il laboratorio. Gli altri del gruppo non sono quasi mai venuti in aula pc. Tutto ciò è andato avanti un anno. Non a caso, la foto della maglietta ritrae Joco, da solo, in aula laboratorio, alle OTTO di sera, che si spacca il culo per tutti.
  • L'orale consisteva in alcune domande sul laboratorio. Nessuno di noi sapeva un cazzo ma per fortuna le domande erano sempre le stesse. Così Joco, dopo essersi spaccato il culo a fare tutto il laboratorio, ha dovuto anche passare giorni interi a scriverci tutte le possibili risposte. Il metodo ha funzionato.
In cambio di tutto ciò, Joco ha avuto una maglietta. Fico, no?

Ed ora... note tecniche!
  • L'immagine sorgente misura 1536x2048px (3 megapixel), che per l'epoca era una risoluzione MOSTRUOSA. Dopo avere visto la stampa, mi resi conto che se l'avessi fatta a 640x480 sarebbe venuta uguale.
  • Chiaramente, la maglietta riproduce ciò che Joco ha visto per un anno di fila, cioè delle finestre di sistema. La grafica è quella di Windows 3.1, che è il sistema operativo che usavamo allora, sia a scuola che a casa (tutti tranne Joco, che a casa aveva l'Amiga). I nomi "lunghi" sulle finestre, tra l'altro, sono un errore: Windows 3.1 supportava un massimo di otto caratteri.
  • Tutti i caratteri sono font di sistema di Windows 3.1 o di Publisher. Dall'alto in basso: Wide Latin deformato, Mistral, Croissant e, di nuovo, Wide Latin deformato. Il mondo intero negli anni 90 ha usato quei font. Il Wide Latin è diventato il font del marchio SONY, il Mistral è il font del logo della Biba Band.
  • Le foto sono tutte state scattate nell'aula pc della scuola, mentre Joco faceva il laboratorio a tutti. Tranne quella in cui ci sono io con GM e Nichel, che è fatta in pizzeria.
  • Tutti i personaggi ritratti sono quelli a cui Joco ha fatto il laboratorio, tranne MrBean, Miopio e Zool che stanno lì per simpatia.
  • Anche in questo caso, il programma con cui ho creato l'immagine è Aldus Photostyler 2.0, che non usava i livelli ed aveva un solo step di undo (quindi permetteva di sbagliare una volta sola). Perciò tutte le singole fotografie sono state pre-ritagliate a parte, con tanto di schema su foglio a quadretti e conti con la calcolatrice, e montate solo alla fine.
  • La stampa sulla maglietta è così poco definita che la differenza tra le foto nitide e quelle sfocate NON si vede.
Ed infine... ecco il risultato, indossato per voi dal fotomodello Joco!

Joco fotomodello Joco fotomodello Joco fotomodello


< Precedente | Indice | Successiva >