MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Disegni > AMIGA



AMIGA


Nei primi anni di informatica, Joco ed il sottoscritto erano soliti scambiarsi teneri messaggi di stima ed affetto. Erano discariche di insulti sotto forma di immagini nelle quali entrambi esternavamo la nostra diversa fede informatica: Joco era fan dell'amiga ed io del pc, seppure fermo oppositore di Windows.
Lo scambio di immagini avveniva sempre e rigorosamente CONTRO la volontà del ricevente. C'erano vari metodi per raggiungere questo obiettivo: si andava dal floppy inserito abusivamente nello zaino, al file copiato di nascosto sui floppy altrui.
Per convincere l'altro ad aprire l'immagine, nessun file era mai stato rinominato "tette.jpg". Al limite, lo si rinominava in "tette.iff", dove IFF era il formato dell'Amiga. Il dialogo è perdurato per centinaia di immagini... però vi annoierei a postarle tutte: ne ho scelte per voi una sporca dozzina!
Purtroppo, ho perso le date originali dei file, perché un giorno mi sono rotto il cazzo di avere su hard disk gli IFF e li ho convertiti tutti in PNG. Comunque, sono state cagate approssimativamente dal 1994 al 1997.
1. INTEL OUTSIDE

Intel Outside Autore: Joco.
Autore nel senso che ha scaricato l'immagine da Internet.
Risoluzione: 140x100
Paletta: 8bit
Peso: 6K

NB: L'immagine che vedete non è un'anteprima, ma è il sorgente: alla risoluzione di 320x200 (dos) o 320x256 (amiga), quell'immagine che voi vedete a dimensione francobollo occupava mezzo schermo. Cliccando sull'immagine, otterrete una versione "zoomata", che vi darà un'idea di come vedevamo l'immagine sui nostri monitor.
2. AMIGA WC

Amiga cesso

Autore: Marok.
Risoluzione: 640x480
Paletta: truecolor (24bit)
Peso: 23K

Il disegno l'ho fatto io, ed obiettivamente fa abbastanza cagare.
Lo spregio, però, sono le sfumature in true color (cioè a 16 milioni di colori): Joco, con l'Amiga 500, non le poteva fare.
Non ho mai capito se fosse davvero colpa dell'Amiga o, piuttosto, di Joco che era handicappato.
Per la cronaca, Joco non era NEMMENO RIUSCITO AD APRIRE l'immagine, perché secondo lui il formato IFF dell'Amiga non supporta i 24 bit (cioè i 16 milioni di colori) nemmeno in lettura.
3. AMIGA KILLS WINDOWS

Amiga kills Windows

Autore: Joco.
Autore nel senso che ha scaricato l'immagine da Internet.
Risoluzione: 640x512
Paletta: 4bit
Peso: 9K

Da notare la "puntinatura" (dithering) sullo sfondo, dovuta al fatto che l'immagine usa una paletta a 4 bit (16 colori).
4. SUKA A 4 BIT

Suka a 4 bit

Autore: Marok.
Risoluzione: 640x350 (EGA)
Paletta: 4bit
Peso: 20K

Per capire il senso dell'immagine occorre ingrandirla (clic), perché l'anteprima si vede troppo bene.
Il soggetto dell'immagine, infatti, è il dithering (la "puntinatura"), che è una presa per il culo delle immagini dell'Amiga di Joco. Proprio per questo, avevo usato la vecchia paletta di sistema EGA: 16 colori, per la maggior parte uréndi. La risoluzione dell'immagine, 640x350, è la risoluzione standard EGA: da dos, su un normale monitor a tubo catodico, si può vedere a tutto schermo.
La mano l'ho disegnata io col mouse: all'epoca non avevo lo scanner.
5. AMIGA KILLS MSDOS

Amiga kills MsDos

Autore: Joco.
Autore nel senso che ha scaricato l'immagine da Internet.
Risoluzione: 800x600
Paletta: truecolor (24bit)
Peso: 99K

Notate l'etichetta sul bidone, con la prospettiva completamente cannata.
6. AMIGA LOST IN SPACE

Amiga Lost in Space

Autore: Marok.
Autore nel senso che ho scaricato l'immagine da Internet e poi ci ho scritto sopra.
Risoluzione: 768X576
Paletta: truecolor (24bit)
Peso: 130K

Il teschio è fatto con la lettera N del font Wingdings!
Invece, non mi ricordo assolutamente che cazzo di programma ho usato per gli effetti sul testo... che modestamente fanno cagare! :)
7. WINDOWS DENTRO L'AMIGA - 704x525

Windows dentro l´Amiga

Autore: Joco.
Risoluzione: 704x525
Paletta: 8bit
Peso: 76K

Joco si era comprato il suo cazzo di Amiga4000 e, per spregio verso il pc, ci apriva dentro le finestre Windows3.1.
Questa è una delle poche immagini di cui ho la data certa: 16/4/1995.
Lo so perché c'è scritto nell'immagine.
8. WINDOWS DENTRO L'AMIGA DENTRO WINDOWS - 1024x768

Windows dentro l´Amiga dentro Windows

Autore: Marok.
Risoluzione: 1024x768
Paletta: 8bit
Peso: 198K

Windows apre l'emulatore Amiga che apre l'emulatore Windows.
L'immagine è OVVIAMENTE un pacco: esisteva un emulatore Amiga per pc, ma per ovvi motivi girava sotto dos, non sotto windows.
Per la cronaca, io ODIAVO Windows, lo usavo solo per l'audio-foto ritocco: la videata windows finta era uno spregio contro Joco.
Occhio all'icona della finestra Amiga.
9. WINDOWS DENTRO L'AMIGA DENTRO WINDOWS DENTRO L'AMIGA - 1280X1024

Windows dentro l´Amiga dentro Windows dentro l´Amiga

Autore: Joco.
Risoluzione: 1280x1024
Paletta: truecolor (24bit)
Peso: 421K

L'Amiga apre l'emulatore Windows che apre l'emulatore Amiga che apre l'emulatore Windows.
Intorno, il desktop di Joco.
Lo spregio stava nella risoluzione della videata, 1280x1024px: Joco poteva e io NO!
Eh sì... purtroppo, la massima risoluzione a cui potevo tenere lo schermo era 1024x768... tanto offriva il mio vecchio monitor LiteOn da 14 pollici.
Son problemi.
10. WINDOWS DENTRO L'AMIGA DENTRO WINDOWS DENTRO L'AMIGA DENTRO WINDOWS - 1600x1200

Windows dentro l´Amiga dentro Windows dentro l´Amiga dentro Windows

Autore: Marok.
Risoluzione: 1600x1200
Paletta: truecolor (24bit)
Peso: 575K

Quando ho cambiato monitor, ed ho preso il mio glorioso Philips da 15", la prima cosa che ho fatto è stata portare la risoluzione a 1600x1200. La seconda è stata salvare una videata del mio desktop per spregio anti-Joco, naturalmente a 1600x1200. Come terza cosa, ci ho guardato immagini porno.
Da notare, oltre alla finestra che apre lo screenshot di Joco spacciandosi per emulatore Amiga, le finestre dos con i giochi "labirinto3d", da sinistra a destra: Heretic, Wolfenstein3d, Doom e Descent. Erano i giochi preferiti di Joco e Joco NON ci poteva giocare, perché NESSUNO, per quanto disperato, ha mai avuto voglia di farne una versione per Amiga, né la farà mai!
Infine, il cesso renderizzato in basso a destra è una presa per il culo di una moda che avevano gli utenti Amiga: tenevano tutti il cestino "in fondo a destra", come i cessi nelle birrerie.
Un decennio più tardi, anche Windows avrebbe messo il cestino nella stessa posizione.
11. 4 megapixel di FOTTITI FANCULO - 2000X2000

4 megapixel di FottitiFankulo

Autore: Joco.
Risoluzione: 2000x2000
Paletta: 2bit
Peso: 140K

2000x2000px di "fottiti fanculo"... direi che l'immagine parla da sé!
Nel file "convertito" non potete apprezzarlo, ma la particolarità del file sorgente era la paletta a 2 bit (4 colori), che è una roba completamente fuori standard: i formati normalmente supportati sono a 1 bit (bianco e nero), 4 bit (16 colori), 8 bit (256 colori) e 24 bit (16 milioni di colori, anche detto "true color").
Nella conversione da iff a png, Paint Shop Pro ha riportato la paletta allo standard 4bit (16 colori), quindi l'anomalia si è persa.
Di per sé non sarebbe una tragedia: il png a 4 bit pesa MENO dell'iff a 2 bit... però, diciamocelo, un file a 2 bit era una figata.
12. 300 MEGAPIXEL di SOCA - 28000X11000

300 MEGAPIXEL di SOCA - 28000x11000px

Autore: Marok.
Risoluzione: 28000X11000
Paletta: 4bit
Peso: 2.8M

Al giorno d'oggi, un'immagine di 28000x11000 pixel non fa notizia. Invece, negli anni 90 era una cosa che, decisamente, non facevano le persone normali.
L'immagine è formata da 44 copie dell'iff 2000x2000 di Joco, accostate in modo da formare l'imperativo "SOCA".
Il mio sogno sarebbe stato raggiungere la dimensione massima teorica dei programmi di grafica (32000x32000px), ma non avevo abbastanza memoria... comunque direi che non mi posso lamentare.
Per stare nei limiti della memoria di sistema, ho usato una paletta a 4 bit ed ho eliminato l'undo. Ogni operazione richiedeva circa un'ora per essere eseguita, se non di più: il computer è rimasto acceso tutta la notte e tutto il giorno successivo. Durante questo intervallo di tempo, ogni mio più piccolo errore avrebbe mandato a puttane l'intera opera d'arte... per non parlare di eventuali black out di corrente. Insomma, se questa immagine esiste, è un vero miracolo.
Grazie alla paletta a 4 bit ed alla compressione png (per questa volta, iff fankulo!), il peso del file era relativamente "contenuto": 150 mega in memoria, contro il GIGA che avrebbe occupato a 24 bit (es: in jpeg), e - udite udite - soli 2.8 mega sull'hard disk. In iff avrebbe occupato una ventina di mega.
Attenzione, però: 2.8 mega erano un piccolo peso per l'uomo, ma una dimensione insostenibile per un floppy! Per usarlo CONTRO Joco, l'avevo riversato da due floppy sul pc della scuola. La reazione di Joco e del resto del mondo è stata di indifferenza totale... gente che non capisce l'arte!
Il vero premio per le mie fatiche, però, è vedere che ancora oggi, , i browser faticano ad aprire un'immagine così grande: il mio Firefox, per esempio, non ce la fa. Sono soddisfazioni...
Se non riuscite a vedere l'immagine dal browser, salvatela su hard disk e poi apritela con un normale lettore di immagini (es: AcdSee).



< Precedente | Indice | Successivo >