MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Elio > Biografia | Recensioni | Midi | Video ed mp3 | Disegni | Foto | Links | Discografia | Dizionario | Ghiotti scambi

LOADING...
  Sei in: Marok.org > Elio > Discografia > Inediti > Sa Murra


SA MURRA

Versione in lingua sarda della celebre Shpalman, già pubblicata in italiano sull'album Cicciput e qui riadattata con la collaborazione dei Tenores di Neoneli!
Trascrizione e traduzione a cura di Alessio Pusceddu, dal live alla Maison Musique di Rivoli (TO) del 16/2/2006 (online su youtube).


Cando no ischis ite faer e t'agatas paris cun sos amigos.
Cando apustis de sa festa in sa barraca t'istentas ancora.
Bufas inu e bufas birra,
O vernacia cun gazosa
ma però sa mengius cosa
est a giogae a sa murra.

Antiogu e Antine sunti duos piciocos de idda
Cun sa murra aintro 'e su sambene e no abbarranta senza giogae
Ahiò una bella murra
Ahiò a giogae a sa murra
E chie portat bragheta e si medie car'a cara però,
balla ca no inchet, no
Ca Antine e Antiogu sunti sos

Maistos de sa murra
Sos mengius de custas alas
E abbasciat sas alas
Chie dos ad'a afrontae.

Maistos de sa murra
Sos mengius de custas alas
E abbasciat sas alas
Chie dos ad'a afrontae.

De seguru ca issos no nde timente de murradores
Dos abbadiant'a sos ogos e cumprendente sos giogadores
Ca sunti issos sos mengius
Maistos de sa murra
A totus una surra cun sos poddighes giaent
E a frighinu dos faent
Nesciunu che dos bogat ca

Sunt'issos de sa murra
Aberu duos gigantes
E a sos isfidantes
Che mandant'atrudios

Eroes de idda nosta
Sunt'issos duos oe
De duos finzas a noe
Giai ischinti contae.

Sos meres de sa murra
Sos mengius de custas alas
E abbasciat sas alas
Chie dos ad'a afrontae.

A totus una surra
De numeros iscudent
E cuddos chi s'illudent
Si ch'andant'atrudios.

Eroes de idda nosta
Sunt'issos duos oe
De duos finzas a noe
Giai ischinti contae.





TRADUZIONE: LA MORRA

Se non sai che cosa fare e ti ritrovi assieme agli amici,
quando ti trattieni ancora nel bar dove c'era la festa,
bevi vino e bevi birra,
o vernaccia con gazosa,
ma la migliore cosa
è giocare alla morra.

Antioco e Costantino sono due ragazzi di paese
con la morra dentro al sangue e non stan mai senza giocare.
Dai, una bella morra,
giochiamo alla morra!
E chi ha le palle per misurarsi faccia a faccia sappia che non vincerà.
Perché Costantino e Antioco sono i...

...maestri della morra!
I migliori della zona!
E abbasserà la boria
chi li sfiderà.

Maestri della morra!
I migliori della zona!
E abbasserà la boria
chi li sfiderà.

Certamente non temono gli sfidanti!
Li guardano negli occhi e capiscono i giocatori,
perché sono i migliori!
Maestri della morra,
a tutti una "sussa" danno con le dita
e li beffano.
Nessuno li elimina perché...

...son loro della morra
davvero due giganti!
E gli sfidanti
cacciano via mogi.

Eroi del nostro paese
sono loro due oggi,
da due fino a nove
già sanno contare.

I padroni della morra!
I migliori della zona!
E abbassa la cresta
chi li affronterà.

A tutti una "sussa"
danno, di numeri,
e coloro che s'illudono
vanno via mogi.

Eroi del nostro paese
sono loro due oggi,
da due fino a nove
già sanno contare.



NB: La "sussa" è il colpo segreto della morra.
Non ve lo possiamo spiegare perché non siete ancora pronti.


Se vi piacciono le traduzioni di Elio in Sardo, non mancate di dare anche un'occhiata a Sa terra su ventu (La terra dei cachi), S'Imbriaghera (Burattino senza fichi) e Sas raighinas (Abitudinario)!