MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Elio > Biografia | Recensioni | Midi | Video ed mp3 | Disegni | Foto | Links | Discografia | Dizionario | Ghiotti scambi

LOADING...
Sei in: Home > Elio > Recensioni > TROIA




TROIA Capitolo 1 - I preliminari



8 dicembre 2005 - Immacolata Concezione.
"La terza convention chiamatela TROIA:
Terzo Raduno Organizzato In Autonomia!"
Firmato: Lelevez


Che legame c'è tra un oggetto ed il suo nome?
Quali meravigliose insidie si annidano nella mente di chi ha inventato Penisland, Powergenitalia o Skypho.net?
Quale futuro attende Comecazzosichiama?

È bello porsi queste domande, mentre gli altri trombano.

Comunque, non avevamo ancora organizzato il secondo raduno... e Lelevez ci aveva già trovato il nome per il terzo!
TROIA, Terzo Raduno Organizzato In Autonomia.
Sarebbe passato alla storia come la convention più antica del mondo.
MENO DUEGENDOGINGUANDASEI
Duegendoginguandasei Per una buona TROIA occorrono organizzazione, promozione e, soprattutto, materie prime: pheega minorenne in formato analogico!!!

Tutto come la SOKA, insomma!
A patto di correggere quattro bug: Quattro limiti notevoli, dei quali almeno uno tendeva all'Infinito!
Acqua passata.
Per la TROIA avevamo grandi progetti, un locale in un posto comodo, dodigi ore di musica no stop in cui si sarebbero alternate tutte le coverband che il favame ci avesse messo a disposizione, in duetto con gli Elii e l'artista completo Mangoni. E poi, a fine serata, donne nude e pompini per tutti!!!

Un programma facile da realizzare, insomma.
Bastava trovare un locale nel centro di Milano che ci ospitasse per tutto un sabato, dal pomeriggio alla sera... inezie!

Assegnammo ai tre milanesi, cioè @Don Diego, @Grumo e Uollano, il compito di cercare una nuova sede.
@Francy, @Daiconan e @Phlo, intanto, avrebbero ricompilato il kernel.
MENO GENDOVENDODDO
"Ho trovato il locale! - disse Uollano - Gendovendoddo Costa un cazzo, è a pochi passi dalla stazione, ci danno anche il sabato sera!!!"

Organizzammo al volo una spedizione punitiva, accompagnati dal Favone e da Gollum in qualità di esperti del suono.

Uollano ci fece camminare in tondo per UN'ORA a piedi, poi Grumo trovò la via giusta, guardando la cartina.
Il palazzo faceva SKIFO, ma era decorato da ottimi murales. All'interno c'erano parecchi corpi, tutti rigorosamente GROSSI, NERI e MAAAAAAASKI.

Locale scartato per la TROIA - #1 Probabilmente, avremmo apprezzato i loro complimenti... se solo avessimo saputo il SENEGALESE!

Più avanti trovammo un altro locale, chiuso.

Il Favone ringraziò Uollano a lungo, componendo all'istante una lunga litania basata sull'associazione di nomi comuni di animali a nomi propri di divinità e PiombinoKastrox.
Anche questo è amore.
MENO DRENDADUE!
Ridendo e scherzando, si erano fatti i primi di gennaio.
La TROIA non sarebbe potuta slittare oltre febbraio, perché se no ci saremmo fottuti la presenza degli Elii... quindi non restava che rassegnarci a ritornare all'Indian's Saloon.
Eravamo parecchio in ritardo, ma ce la potevamo ancora fare!

"No, fermi, aspettate! - ci disse FrancyFrancy - ho trovato un altro locale!"
"Eh ormai...".
"No ma questo è sicuro, mi danno la risposta entro un giorno, massimo due..."
"Francy, porca troia, siamo a Gennaio!"
"Ma dai, qua costa meno, ci danno anche la sera, aspetta due giorni, che ti cambia?"
"Mi cambia che vaffankulo! Me lo devi dire entro domani! Primo pomeriggio!"
"Va bene, entro dopodomani!"

CINQUE giorni dopo, Francy chiamò: "Ho visto il locale, non va bene, andiamo all'Indian's!"

Anche stavolta, la pheega aveva rallentato il mondo... ed il comunicato partì il nove gennaio, per una convention che sarebbe stata il dré febbraio.
Perfetto.

Ok, ora c'era solo da:
  • Scegliere il gruppo per il concerto.
  • Inventare eventuali gadget da dare all'ingresso.
  • Trovare qualcuno a cui regalare i nostri soldi
  • Trovare materiale per l'asta e la lotteria di beneficenza.
  • Convincere gli Elii a venire.
  • Far arrivare un container di pheega.
  • Filmare il mondo che picchia Ivan Piombino.
  • Portare a casa il culo.
PiombinoKastrox.
MENO VENDIGUADDRO!
Avremmo avuto risorse per dar vita ad una MARATONA di cover di Elio, senza spendere un centesimo. Ed invece l'Indian's, FACENDOSI PAGARE, ci obbligava ad andare affankulo alle 19.
L'unica soluzione era rassegnarsi ad un concerto "fotocopia" della SOKA, così chiamammo i South A Phoss: sapevamo che erano bravi... e, soprattutto, il loro cantante è quello con il buco del culo più grosso.
Problema gruppo... risolto!

Per i gadget, decidemmo di impiegare al meglio i fondi a nostra disposizione: zero.
Risultato: gendo cd bootleg masterizzati a casa Marok con Linux e copertinati a casa Don Diego col sOcaM.
Nella foto, la TROIAprima bozza di Don Diego. Problema gadget... risolto.

Per l'ente di beneficenza, avremmo volentieri confermato quello della SOKA, ma i "benefattori" si erano presi i nostri soldi e ci avevano DIFFIDATO DAL PUBBLICARE IL LORO NOME SU INTERNET perché SI ERANO SCHIFATI AD AVERE A CHE FARE CON NOI.
Fu allora che ci tornò in mente la Fondazione Panigada, che stava ancora raccogliendo fondi per costruire una sala prove a Crema, in nome di Paolone Feiez.
Problema beneficenza... risolto.

Per l'asta, che serviva ad autofinanziare il raduno, donai quattro vecchi vinili che tenevo in casa da anni.
Per fortuna, il presidente Cops e la pheega riuscirono a fare di meglio: andarono direttamente in Hukapan e ritornarono carichi di ogni ben di Dio: Un castello di Born to be Abramo dischi da collezione, vecchi poster, strumenti musicali autografati, una maglietta gialla delle Fave, una maglietta a fiori di Tutti gli uomini del deficiente e, soprattutto, il prestigioso PIGIAMA che Gianni Morandi aveva indossato nel video di Fossi Figo!
Ero sicuro che non se lo sarebbe inculato nessuno.
Problema asta... risolto.

Per la lotteria mi ero mosso per tempo: a novembre avevo consegnato a Sardus il sorgente di Eurostallions perché me lo "diiiiissggjjjitaaaalissszzzaaasseee".
Eravamo a metà gennaio e Sardus non aveva nemmeno ancora INIZIATO il lavoro. Perfetto.
Figa Ripiegai sui bootleg e sulle vhs. Problema lotteria... risolto.

Per convincere gli Elii a venire alla TROIA, lasciammo fare a Francy: le spiegammo che avrebbe dovuto contattarli e parlare loro di xml, di kernel linux, di lisp, di python, di database e dei modi migliori per settare dinamicamente i cookie in javascript.
"A proposito - rispose Francy - mi è scomparso il righello in Word! Che faccio?"
Perfetto.
Problema Elii... risolto.

Ok, ora rimaneva solo da risolvere l'ultimo punto: il container di pheega.
Come fare per ricevere dal fans club dei Finley un gregge di teenager ninfomani bionde e bisessuali in cambio di Schopenhauer e Sanfru?
Decidemmo di montare un proiettore collegato ad un computer collegato via wireless a www.xuk.ru (uno dei tanti siti in cui non vi consigio di entrare con Internet Explorer) e, visti gli ottimi risultati ottenuti finora, affidammo anche questo incarico a Francy.
Problema pheega... risolto.

E Favone PiombinoPiombino? Era parecchio tempo che non rompeva il cazzo, eravamo seriamente preoccupati per la sua salute... soprattutto il FAVONE!

Per fortuna, dopo mesi di assenza, tornò a farsi vivo... con QUESTO messaggio: "Non vedo l'ora di salire sul palco dei Southaphoss assieme a Sciopenauer il 3 novembre per la TROIA!!! Sarà eccitante per tutti!!!"

Lascio il resto alla vostra immaginazione. Problema handicap... risolto!
MENO SEDIGI!
Il presidente Cops tirò fuori dal gilindro una vecchia idea dell'anno precedente, le magliette: un suo amico le avrebbe realizzate in pochi giorni ed a poco prezzo. L'idea fu approvata.

All'Maglietta troiaimmagine ci pensò il sOcaM di Don Diego, per tutto il resto c'era Klapac: "Ma poootaaaa!!! Per sapere quante magliette stampare basta guardare quanta gente si prenoootaaaa!"

Sì, era il primo anno che Klapac era con noi.

"Ehi ma come mai non si prenota nessuunoo? Abbiamo detto che bisogna prenotarsi, perché la gente non si prenootaa? Non va mica beeene cosììì!!! Schiiiifoooo!!!"

Anche lei avrebbe imparato, bastava darle tempo...

"Daiiii, scrivo io un messaggio sul foooruuum! Scrivo: 'ai fini di una buona organizzazione e preparazione dei gadget, tutti coloro che volessero partecipare sono invitati ad iscriversi!' Vi piaceeee?"

Scrissi io sul forum: "Chi si iscrive e prenota la maglietta entro questo lunedì la paga 5 euro, gli altri 10."
Da notare che l'idea originale era quella di REGALARE le magliette.

Arrivò un'orgia di prenotazioni... tra cui segnaliamo SNAFU.
Klapac: "Che la TROIA sia con te!"
SNAFU: "Ma vengo con la mia fidanzata..."

Poi, finalmente, facemmo i conti... e ci accorgemmo che i soldi per stampare le magliette, per quanto pochi, non c'erano.
E quindi?
Niente di grave... bastava un miracolo!

"Ave dottore! - scrisse Cops - Abbiamo uno sponsor! www.domenicomori.it".

Ok... per concludere in bellezza la giornata, bastava un po' di pheega.
Uscii di casa e trovai PIOMBINO.
Perfetto.
MENO ODDO!
Era veramente tutto a posto... non sembrava vero!
Infatti...

"Abbiamo un problema!" disse Grumo.
"Troppa pheega?"
"No, il signor Indian's è SPARITO!"
"Sparito? Come sparito???"
"Non risponde più al telefono, da una settimana... però ho trovato il numero del fonico!"
"Ah... meno male! Tutto a posto?"
"Il sabato non lavora, quindi soka!"

Per fortuna, il Pelle era libero.
Il Mazzantini no.
PiombinoKastrox.
MENO GUADDRO!
"Prondo? Giao Marok, sono Gobs! Vengono dei miei amigi dalle Marghe, si ghiamano UOMINI GOL BORSELLO, e vorrebbero suonà. Ghe glie digo?"
"Dobbiamo finire per le 19 - risposi - Non c'è tempo di smontare..."
"E se suonano i sdrumendi ghe già gi sdanno?"
"...nel viavai chiedendosi perché?"
"Eh?"
"No, niente, digli di chiamare il Favone... se va bene a lui..."
Nel caso non fosse chiaro, questa frase era un sinonimo di soka.
MENO DUE!
"Prondo? Giao Marok sono Gobs! Mi han deddo i Saudafòss ghe, se voiono, i sdrumendi glieli fan sonà..."
"Il Favone ha detto sì???"
"A guando bare..."

Incredibile... il Favone stava diventando buono!
Chiamai Piombino per dirgli di farsi insultare di più.

"A proposito! - disse Numero6Ivan Piombino - per la TROIA vado in macchina! Siamo io e SCHOPENHAUER!!! Vieni anche tu?"

Piombino sarebbe andato a Milano con la sua automobile NUMERO 7.
No, le sei precedenti non le aveva vendute, le aveva SFASCIATE in incidenti stradali.
No, con questo non voglio dire che in dieci anni aveva avuto solo sei incidenti... ma che per sei volte aveva DISTRUTTO completamente l'auto.

"No, grazie! - risposi - Ho già il biglietto del treno!"

Fu allora che squillò il telefono.
"Ciao Marok, sono Fata Morgana! Ho un problema: non ho la macchina per arrivare all'Indian's!"
"Trovati alla stazione, così vieni su con gli altri!"
"Alla stazione? Ma io abito vicinissimo all'Indian's! Dieci minuti di macchina, anche meno! Dai, qualcuno di voi non ce la fa a venirmi a prendere?"
"Io sono in treno, ma senti PIOMBINO! Lui ha la macchina!"
"Ed ha posto per me?"
"Ma certo!"
"Grazie mille!!! Smack!!!"
Il dottor Marok risolve.
MENO UNO!
Decisi di partire con un giorno d'anticipo... ma non ero solo: avevo nello zaino 100 cd omaggio della Troia.
100 cd fatti con LINUX, la morte della pheega!
Sarebbe stato un bel viaggio.

Poi il tabellone dei treni di Torino Porta SusaTorino Porta Susa mi salutò con la frase: "Il treno delle ore 20:00 per Milano Centrale è SOPPRESSO!".
PiombinoKastrox.

"Ma non vi preoccupate! - dissero gli uomini blu - Entro mezz'ora parte l'Eurostar e per le 21:40 siete a Milano!"
"E se io non volessi dare via il culo per pagarmi l'eurostar?"
"Non c'è problema - risposero - Visto che l'altro non parte, vale il biglietto normale!"

Mi misi ad aspettare sotto al tabellone dei treni, con al collo il Pass di Alan Magnettipass di Alan Magnetti.
Ben presto si formò una fila di persone davanti a me, tutte a chiedermi notizie sul treno soppresso.
"Ma sei sicuro? Costa uguale?"
"Sì, costa uguale!"
"Va be', ma a che ora arriva?"
"Come l'altro! Per le 21:40 siete a Milano!"
"E se poi passa il controllore e mi fa pagare la tariffa Eurostar?"
"Hanno detto che costa uguale!!!"
"Ah sì?"
"Sìììììììììììììììììì!!!"

Una VEEEEEEEEKKIA sui quarant'anni mi osservava. Fissava il mio pass con fare scientifico.
"Va bene, ti credo - disse la vekkia - ma sappi che se il controllore mi fa la multa IO DICO CHE ME L'HA DETTO ALAN MAGNETTI!"
Perfetto.
SALUTAMILANO!!!
A Milano trovai @Francy, @Klapac, @Don Diego, il presidente @Cops e Uollano. Ma soprattutto @Francy.

Decidemmo di concederci un veloce pasto a Pianeta Luna, il self service di fronte alla stazione in cui si può fare tutto il casino del mondo, tanto alla fine cazziano Uollano. Poi passammo un'oretta a leggere sms. Di GRUMO.

Grumo: "A che punto siete?"
Marok: "Stiamo ordinando!"
Grumo: "Cazzo ordinate che siete in un self service?"

SMS di GRUMO Un'ora dopo: "Cazzo ma almeno stasera potevate darvi una mossa. Non si arriva a casa di qualcuno a quest'ora!"

"Ma perché - chiese Uollano - dopo si va davvero da GRUMO?"
"Be', io devo posare sti cazzo di 100 cd fatti con Linux perché allontanano la pheega... poi per me si può anche andare in birreria!"
"Conosco un ottimo locale..."
"Però siamo in sei in una macchina!"
"Ah... va be'... allora io mi faccio passare a prendere qua dai miei amici e vi aspetto direttamente in birreria!"

Riassumendo: Uollano aveva fiutato aria di lavoro ed era SPARITO.
Quando l'allievo supera il maestro.
CASA GRUMO
Arrivammo a casa Grumo con un perfetto ritardo di un paio d'ore Mazzate a casa Grumo e, tra un cazzeggio ed una crisi autistica, iniziammo a parlare della spesa da fare l'indomani.

La cosa più logica sarebbe stata andare a farla tutti assieme nell'ipermercato vicino all'Indian's, ma Francy disse che voleva farla vicino a casa sua e se gli altri non potevano venire fankulo.

Subodorando l'apocalisse, decisi che almeno la lista della spesa l'avremmo scritta tutti assieme, in modo da far ricadere la colpa di ogni errore sull'intera collettività.

"I COLTELLI, ricordatevi i COLTELLI! - disse Catena di montaggioKlapac - L'altra volta non c'erano!"
"Ok... e ricordiamoci il Porto! - dissi - Perché Francy deve incontrare Foniuglia!"

Mentre Francy ripeteva miaia di volte magliale, Don Diego finalmente ci mostrò il suo coprodotto, ovvero le 100 copertine per i cd antipheega.

Ogni copertina aveva quattro foto, scelte tra quelle della POKA e della SOKA.
In una copertina su due c'era Ivan Piombino, in una su tre c'era Sanfru, ma si vedevano spesso anche Alan Magnetti, Grumo, il Favone Grassone. In alcune c'erano persino SNAFU ed il fratellino della Cate... e c'era persino KAAAAAASTROX!!! Insomma, c'eravamo veramente tutti, ma proprio tutti!!!
Tutti tranne UNA PERSONA: FRANCY!

L´arte di Francy "E io dove sono?" chiese timidamente Francy, sfogliando le copertine.
"Non ci sei! Soka! - risposi - Però c'è GRUMO!"
"Cosa???? E perché?????"

Come diceva il grande Murphy, se tutti vedono arrivare una catastrofe e sorridono è perché sanno a chi dare la colpa.
E la colpa era di una persona sola: DON DIEGO.
La violenza femminile ha sempre il suo bel perché.

E va be', facemmo appena in tempo a mettere a posto il materiale per l'asta, la lotteria e, soprattutto, i cazziemazzi, che il campanile suonò tre rintocchi.
Tutti gli uomini del Bresidende Ora di cosce e di sigarette.
"Qualcuno mi accompagna a prendere la macchina?" disse Francy.
"Gli altri portino gli scatoloni di sotto!" disse Grumo.
Scesi con Francy.

Cops e Don Diego intanto iniziarono lentamente a riempire l'ascensore.
"No, col cazzo! - obiettò l'autistico Grumo - non potete tenere l'ascensore occupato tutto questo tempo! Piuttosto fate più viaggi, potrebbe arrivare qualcuno!"
"ALLE TRE???"
"Se siete a casa vostra fate il cazzo che vi pare, qua non si tiene occupato l'ascensore!"
Perfetto.
IL GRAN GIORNO!
Mi risvegliai a casa Francy ben prima dell'alba: erano le dieci del mattino.
Francy abitava a Milano da meno di un mese ma la sua casa era già a misura di pheega: poster e foto di musicisti MAAASKI, il cesso pieno di oggetti di dubbia utilità ed il computer che si mimetizzava tra i piatti della cucina.
Sì, Francy mangiava e beveva di fianco al computer, senza spostarlo. Perfetto.

Il computer femminile stava comunque meglio di noi: eravamo in condizioni pietose, avevamo dormito sì e no quattro ore, forse anche meno, e adesso dovevamo fare tutto di corsa: andare a fare la spesa, ricordarci di prendere i coltelli se no Klapac ci picchiava, tornare a casa, preparare i panini, rimettere la roba in macchina ed arrivare all'Indian's entro mezzogiorno e mezza.
Avevamo poco più di due ore... poche, ma ce la potevamo fare.

"Vado solo un attimo in bagno!" disse Francy.
Non ce la potevamo fare.

UN'ORA dopo, alle UNDICI, Francy si rese conto che in NESSUN CASO ce l'avrebbe fatta ad uscire dal cesso prima di mezzogiorno. Così diede a me e Cops le chiavi della sua macchina e ci disse di andare a fare la spesa, per poi tornare da lei, caricare la roba e partire per l'Indian's.
"Ricordatevi di prendere i coltelli! - ci disse - Se no Klapac rompe i coglioni!"

Fave al supermarket Cops si mise al volante e girammo parecchio in tondo senza meta finché non trovammo per puro caso un centro commerciale.
Entrammo con fare sicuro, ci guardammo intorno e ci ricordammo di un dettaglio: era sabato.
PiombinoKastrox.

Uscimmo dall'ipermercato un'eternità dopo, sudati, sporchi, puzzolenti, negli occhi l'odio verso qualunque forma di vita, nella macchina viveri per sfamare un esercito (e, sissignore, anche i coltelli!), in tasca il telefono che squillava.
Era Francy.
"Sono pronta! - disse - Dove siete?"
Perfetto.

Nonostante il ritardo non quantificabile che avevamo maturato ancora prima di partire, facemmo in tempo a concederci una sosta dall'amico tabaccaio, perché Francy aveva finito le sigarette... tanto, che fretta c'era?
Subito dopo, uno splendido giro turistico per la zona nord di Milano, perché tutte le strade portavano all'Indian's tranne quelle che imboccavamo noi. E Francy, dopo UN ANNO a Milano, non aveva imparato un cazzo.

Arrivammo alle due e mezza, DUE ORE esatte di ritardo.
Non male, eravamo rimasti in media.