MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Elio > Biografia | Recensioni | Midi | Video ed mp3 | Disegni | Foto | Links | Discografia | Dizionario | Ghiotti scambi

LOADING...
  Sei in: Marok.org > Elio > Discografia > Inediti > Grido d'amore


GRIDO D'AMORE

Canzone suonata a Zelig Circus il 25 Febbraio 2005, è una cover dell'omonimo brano presentato dai Matia Bazar al Festival di Sanremo 2005. All'inizio, il testo originale viene cantato sulla musica di "Tanta voglia di lei" dei Pooh, dopodiché la "Canzone delle Osterie" prende il sopravvento, prima nel testo poi nella musica.
"La cantante numero venti" citata nel brano è Roberta Faccani, che all'epoca aveva da poco sostituito Silvia Mezzanotte, che a sua volta aveva sostituito Laura Valente, che a sua volta aveva sostituito Antonella Ruggiero, prima cantante dei Matia Bazar. Per la cronaca, Mezzanotte ha poi ripreso il suo posto nei Matia Bazar nel 2010, per poi essere nuovamente sostituita da Luna Dragonieri nel 2017. Sul finale, viene citata "The Musical Box" dei Genesis (tnx DeadNature/Uollano).


Devi dirlo che mi ami
Devi dirlo che mi vuoi
Voglio credere in un bacio
Dimmi ancora, ancora noi

Osteria numero venti
Se la figa avesse i denti

Questo mio grido d'amore
Ormai limiti non ha
Grido d'amor Matia
Grido d'amor Bazar

State tutti molto attenti
Alla cantante numero venti
Perché venti ne han cambiate
Per trovar le più adeguate
Grido d'amor Matia
Grido d'amor Bazar

Osteria numero mille
Paraponziponzipò
Il mio cazzo fa scintille
Paraponziponzipò
La non dirmi che non senti
La magia di quei momenti
Grido d'amor Matia
Grido d'amor Bazar
Matia
Bazar



(trascrizione by DeadNature)